MARILENA80 vince il contest 2° CONTEST DI HALLOWEEN!!!
Ornitologia online - Prodotti per uccelli
Miele, olio e prodotti biologici Vismara
Cocoshop - Acquisti articoli per cocorite e pappagallini

COCOSHOP!!!

Acquista articoli ed alimenti per le tue cocorite

Selezione migliori prodotti dedicati ai pappagallini


Mangimi Alimenti Accessori Integratori Libri

Centro Veterinario Animali Esotici Palermo Sicilia Centro specializzato  nel trattamento veterinario di animali esotici

Centro Veterinario per Animali Esotici


Centro Veterinario di Palermo, specializzato nella cura degli animali esotici


Viale Regione Siciliana Sud Est 422-426 :: Tel. 349.2581860 :: www.veterinarioesoticipalermo.it

BirdsPlanet negozio online con articoli per animali

COCORITI.COM

Portale del pappagallino ondulato

Accessi totali: 1243683
Accessi oggi: 78

Cocorite e pappagallini ondulati

- schede informative

La riproduzione delle cocorite

I pappagallini ondulati sono uccelli molto resistenti, con grandi capacità di adattamento sia climatico sia territoriale.

Per le cocorite, la riproduzione non è tanto legata al clima (e quindi alle stagioni), ma alla disponibilità di cibo.
Appare evidente che in natura la disponibilità di cibo può essere legata alle stagioni, ma in cattività, dove la disponibilità di cibo è costante, la riproduzione può avvenire potenzialmente in qualsiasi stagione.

Sottolineo "potenzialmente", in quanto un allevatore che ha a cuore le sue cocorite, non le sfrutterà con cove continue, che finirebbero per sfinire le giovani femmine, non tanto per la deposizione delle uova, quanto per l'allevamento dei piccoli.

Ma quale azione deve fare l'allevatore per favorire o ritardare una cova?


nido per cocoriteUna volta accertato che la coppia che si vuol far riprodurre è affiatata (e ciò si può accertare semplicemente osservandone i comportamenti: i due si scambiano grattini e cibo, stanno spesso insieme nelle varie attività della giornata), che i due siano in ottima forma fisica e abbiano almeno un'età di 10-12 mesi (la cera blu nei maschi e marrone nelle femmine, indice di raggiunta maturazione sessuale), l'allevatore dovrà soltanto mettere a disposizione dei due il nido, un cubo o cilindro di legno cavo, con dimensioni minime di 13x13 cm (base) x 16-17cm (altezza), dotato di un foro di entrata nella parte alta del frontale e una base interna "scavata".

All'interno del nido di solito non si mette nulla, al massimo un po di segatura sul fondo che aiuta a mantenere il giusto tasso di umidità per il corretto sviluppo delle uova. La conca sul fondo è importantissima in quanto permette alle uova di restare raccolte e facilita la neo mamma nell'operazione della cova.

Come detto sopra, le cove non devono essere continue, è importante dare la possibilità alla femmina di riposarsi tra una deposizione e l'altra.

In genere si sconsigliano più di tre cove all'anno.
Di solito si evita di far riprodurre durante i mesi estivi, caldi e afosi.

Come ci si accorge che la coppia è interessata al nido?

La femmina comincia a girare intorno al nido per esplorarne i confini, poi vi entra e vi esce più volte al giorno, per controllare che l'ambiente sia confortevole e adatto allo scopo.
Il maschio spesso segue la femmina nei suoi controlli, e ,nei primi giorni, inganna l'attesa al di fuori dal nido facendo toletta.

La riproduzione delle cocorite: esplorazione del nido
La coppia esplora il nido

La riproduzione delle cocorite: l'ingresso nel nido
La femmina entra nel nido
La riproduzione delle cocorite: la femmina nel nido
Il maschio inganna l'attesa

La riproduzione può avvenire mediante allevamento a coppie o allevamento in colonia.

L'allevamento a coppie consiste nell'isolare la coppia che si intende far riprodurre in una gabbia da cova (60x40x50cm) o in una stanza se si hanno i coco liberi a casa. Questo metodo è usato per fini selettivi o se si vuole avere la certezza della paternità.

L'allevamento in colonia si attua mettendo nella voliera o nella stanza che ospita i nostri amici un numero di nidi doppio rispetto a quello delle femmine presenti. Per questo tipo di allevamento, bisogna accertarsi che il numero di femmine non superi quello dei maschi, perchè, una femmina rimasta spaiata può diventare molto aggressiva, aggredendo, anche con esiti funesti, le covate delle altre femmine del gruppo. I maschi invece possono essere in numero maggiore: gli scapoli infatti mantengono l'armonia della colonia spesso aiutando a svezzare i novelli.
Questo tipo di allevamento ha come neo di non dare certezza sulla paternità dei pulli: infatti i cocoriti, benchè siano monogami, fanno frequentemente scappatelle extraconiugali.

Durante tutto il periodo della cova, va messo a disposizione cibo fresco e vario, miscele di semi, pastone al'uovo, frutta, verdura e osso di seppia o blocchetto di sali minerali, indispensabile soprattutto alla femmina che deve deporre.

L'imminenza alla deposizione si rende evidente dalla presenza sul fondo della gabbia di escrementi molto voluminosi, dovuti al fatto che la femmina non defeca nel nido , ma accumula gli escrementi nella cloacaliberandosene nelle brevi uscite quotidiane dal nido. Questo comportamento lo manterrà per tutta la durata della riproduzione.
Inoltre la notte precedente la deposizione, la femmina la trascorre nel nido.

Dopo 5-7 giorni dall'accoppiamento(il maschio si mette sulla schiena della femmina e ne accosta la cloaca ), che in genere avviene più volte nei giorni a cavallo della "conquista " del nido, la femmina depone da 2 a 12 uova, in media 4-5, a giorni alterni.

Le uova appena deposte sono rosa, dopo qualche giorno quelle feconde diventano bianche. E' tuttavia buona norma, ad una settimana dalla deposizione, procedere alla speratura delle uova, per accertarsi della loro fertilità: l'operazione si effettua prendendo un uovo tra indice e pollice e ponendolo di fronte a fonte luminosa: se l'uovo è fecondo si apprezzerà la presenza di un volume opaco, mentre se l'uovo è trasparente, l'accoppiamento non ha avuto successo.

Pullo di cocorita appena natoDopo 17-22 giorni dalla deposizione del primo uovo ha inizio la schiusa: i piccoli appena nati sono completamente nudi, privi di qualsiasi leggero piumino che invece hanno altre specie di uccelli e hanno gli occhi chiusi.
Sono, per questo motivo, molto sensibili al freddo,e vanno maneggiati il meno possibile.
La femmina li nutrirà ogni 1 o 2 ore, giorno e notte, contribuendo alla rapida crescita di questi pappagallini.

Le uova si schiuderanno a giorni alterni, come sono state deposte.

Se durante la schiusa vi accorgete che un piccolo ha difficoltà a rompere il guscio per uscire dall'uovo, non fatevi prendere dalla tentazione di aiutare il piccolo, perchè con buona probabilità lo condannereste a morte sicura.
Solo la femmina può aiutare il piccolo senza creargli traumi o lacerazioni che lo condannerebbero a morire dissanguato.

Lo sviluppo dei piccoli è molto veloce: a 3-4 giorni spuntano le prime piume , a 8-9 giorni aprono gli occhi, a 15 hanno completato lo sviluppo del piumino bianco e si riesce già ad intuire il colore delle penne, a 3 settimane il piumaggio è completo e a 4 settimane si affacceranno fuori dal nido e il padre inizierà a aiutarli nella delicata fase dello svezzamento. Per la mia personale esperienza, a 32 giorni in genere fanno il primo, maldestro, voletto.

Guarda i video sulla riproduzione



Video 1 Accoppiamento Cippy e Bello Veloce accoppiamento tra la bella Cippy e il suo amore Bello
Video 2 Corteggiamento e accoppiamento Meo e KikoFase di corteggiamento tra le cocorite Meo e Kiko, che culmina con l'accopiamento
Video 3Lungo accoppiamento tra Meo e KikoLungo accoppiamento tra l'inarrestabile Kiko e la sua bella Meo, stavolta comodi sul mio materasso:-)
Schede informative in archivio


Vediamo in questa scheda cosa non dovrebbe mancare nel coco-armadietto dei medicinali. Nella prima parte troviamo elencati i rimedi naturali, con indicazioni relative; nella seconda parte i rimedi "di sintesi" utilizzabili con tranquillità. Sono stati volutamente...


I semi e i cereali costituiscono la base della piramide alimentare dei nostri pappagallini: essi apportano prevalentemente carboidrati e alcuni amminoacidi oltre a vitamine del gruppo B. Alcuni semi, che rientrano nella categoria di quelli oleosi, sono ricchi di grassi, per...

Vediamo in questa scheda , alcuni accessori di semplice realizzazione e comprovata utilità che è possibile realizzare in casa, per i nostri pappagallini.La scheda è soggetta a possibili  integrazioni successive Doccetta per pappagallini Specialmente d'estate questo...

La primavera è alle porte e fino ad autunno inoltrato ci offrirà numerose erbe,fiori e bacche che potremo raccogliere per integrare e migliorare l'alimentazione dei nostri pappagallini.   Vediamo in...

Elenchiamo in questa scheda i cibi e le sostanze con i quali i nostri pappagallini non devono assolutamente venire in contatto. Il grado di tossicità non è uguale per tutte: l'ingestione o l'inalazione di alcune delle sostanze indicate provoca la morte nel giro di pochi minuti, altre...

I pappagallini fanno parte della nostra famiglia e una sana alimentazione è alla base del loro benessere.   Oltre alle classiche miscele di semi, in commercio si trovano spesso prodotti pensati per integrare la loro alimentazione, quali pastoncini,...

La voliera da esterno per i pappagallini I pappagallini ondulati sono uccellini robusti che vivono abbastanza facilmente in una voliera all'aperto durante tutto l'anno. Tuttavia devono essere protetti dagli agenti atmosferici e dalle intemperie ed è per questo che la...

Mettere o non mettere l'anellino alla zampetta delle nostre cocorite? Cerchiamo in questo articolo di fare chiarezza sulle motivazioni di questa scelta, sui pro e contro, sulla tipologia di anellini esistenti e sulle modalità di applicazione. Perché mettere un anellino ai...

Una delle attività giornaliere principali delle nostre cocorite è quella di lisciarsi e pulirsi il piumaggio. Ma cosa sono e a cosa servono esattamente le penne e le piume? Penne e piume sono uno degli elementi che caratterizzano i volatili, quindi anche i nostri...

L'alloggio è particolarmente importante per il benessere dei pappagallini, che fanno capire chiaramente con il loro atteggiamento se si trovano o meno a proprio agio. Le persone che decidono di tenere i propri uccellini in gabbia, devono tener presente alcune cose: in...

LA VISTA Gli occhi di un pappagallino elaborano circa 150 immagini al secondo,mentre l'uomo arriva al modesto numero di 15-20. Il pappagallino ha, per così dire, un occhio estremamente al rallentatore e può in tal modo localizzare ogni movimento nemico: un film sarebbe per lui...

Presentiamo in questa pagina alcuni possibili accoppiamenti tra coco e proviamo a stimare le caratteristiche della prole. Innanzi tutto dobbiamo identificare la mutazione del nostro amico pennuto, e per fare questo osservate le seguenti foto  e cliccate sul cocorito che...

Abbiamo già visto come al momento dell'acquisto di un pappagallo, ci si possa rendere conto a grandi linee dell'età e dello stato di salute del nostro nuovo amico, grazie ad un'osservazione attenta del piumaggio, del becco, delle zampe e delle feci. Tuttavia anche un pappagallino...

Chiunque abbia una coppia di cocorite, prima o poi viene colto dal desiderio (o di assecondare il desiderio delle sue coco) di farle riprodurre, e inevitabilmente, prima o poi arriva a chiedersi: "Come saranno i pulli?" Per tentare di rispondere a questa domanda dobbiamo...

Ecco una breve guida che vi può aiutare nella scelta di un pappagallino ondulato. Elementi come l'età, il sesso e soprattutto lo stato di salute sono indispensabili per un acquisto sicuro. L'età Nella maggior parte dei casi è sempre bene acquistare un esemplare...

Le cocorite sono esserini molto delicati per cui bisogna prestare molta attenzione alla loro salute. Istintivamente il vostro piccolo amico cercherà di nascondere eventuali malesseri, per questo la quotidiana osservazione dell'aspetto e del comportamento del coco si rivela di...

Dall'alimentazione delle nostre cocorite dipenderà la loro salute, il loro benessere e la loro longevità. Riempire la mangiatoia di miscela di semini è senz'altro un'operazione veloce , ma non completamente salutare per i nostri piccoli amici. Intendiamoci, le miscele di semini...

Se vivete con uno o più cocoriti liberi, dopo che avrete passato i primi mesi a tentare invano di insegnare loro l'italiano, vi accorgerete che è molto più facile che impariate voi il cocoritese. Il pappagallino ondulato si fa capire in maniera...

 La casa è un luogo sicuro per le nostre cocorite,  ma nasconde tanti pericoli, per cui bisogna fare molta attenzione. Purtroppo parte di queste notizie sono macchiate di sangue, in quanto frutto di una triste esperienza diretta. Inizierò con l'elencare i potenziali...